9caa2793658f3cc387f216157300b1ce_LLa Basilica di San Tommaso Apostolo di Ortona è la concattedrale dell’arcidiocesi di Lanciano-Ortona, dove fin dal XIII secolo si custodiscono le reliquie di Tommaso Apostolo. Una cattedrale amata e visitata da pellegrini di tutto il mondo.

Il 6 settembre 1258 arrivarono a Ortona da Chio nel Mar Egeo le Ossa di San Tommaso Apostolo. Le reliquie sono oggi riposte sotto l’altare della cripta in un’urna di rame dorato con effigie realizzata nel 1612 dal pittore ortonese Tommaso Alessandrini.

La Basilica di San Tommaso Apostolo di Ortona è stata più volte ricostruita a seguito di distruzioni per eventi naturali e bellici, ed oggi è possibile ammirare una architettura ricca e variegata: dal portale dell’epoca sveva, ad archi ad ogiva, capitelli di epoca sveva, finestre di impianto gotico. All’interno conserva i bassorilievi a stucco della prima metà dell’Ottocento. Ai sui lati sono visibili le due ceramiche “ Gli ortonesi in Scio” e “L’arrivo a Ortona delle reliquie di San Tommaso” eseguite da Tommaso Cascella. Inoltre in questa cappella è custodito il busto d’argento di San Tommaso Apostolo realizzato nel 1800 da una fonderia di Napoli.

Ricordiamo che San Tommaso Apostolo è il compatrono dell’Arcidiocesi di Lanciano-Ortona insieme alla Madonna del Ponte cui è dedicata la Basilica di Lanciano. La festa liturgica è il 3 luglio e la festa patronale è la prima domenica di maggio, detta del “Perdono” per la concessione papale dell’Indulgenza Plenaria.

Raccomandiamo di visitare il sito ufficiale della parrocchia per le informazioni sui pellegrinaggi: Parrocchia San Tommaso Apostolo

Dall’Hotel Amico è possibile raggiungere agevolmente la Basilica: visualizza il percorso